Era Natale e per mezzo di uno swap natalizio mi erano stati regalati questi fagioli di Lamon dalla mia amica Elisabetta.
Ebbene, era ora di assaggiarli e capire la differenza con gli altri.
Innanzi tutto la cosa che mi ha stupito di più è che cuocendoli non diventano tutti marroni…ma i fagioli rossi restano rossi e io ne sono stata immensamente felice!
Ricordo quando da bambina la mamma ci faceva sgranare fagioli e con mia sorella facevamo a gara per trovare i fagioli rossi. Era una gioia, ma poi, quando li mangiavi, questi fagioli rossi non c’erano più…invece questi mantengono il colore….certo non i puntini, ma distingui bene quali erano quelli rossi!
Il sapore è più o meno lo stesso, ma in bocca sono più consistenti, insomma, buonissimi.
ingredienti
200 gr di borlotti di Lamon
250 gr di pasta
Aglio, rosmarino, sale, pepe bianco
Procedimento
La sera prima mettere a bagno i fagioli in acqua tiepida.
Il giorno dopo lessare i fagioli in acqua salata per 30 minuti, prelevarne una parte e frullarla con il minipimer e poi rimetterla nel pentola insieme ai fagioli e la loro acqua di cottura (eventualmente togliere l’eccesso) e ad un rametto di rosmarino.
Cuocere la pasta nella pentola in cui si sono lessati i fagioli lasciandola indietro di un minuto.
Scaldare un cucchiaio di olio a testa in un pentolino insieme ad uno spicchio d’aglio, impiattare e condire con l’olio profumato.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.