Per preparare i cappelletti per il pranzo di Natale, quando tutta la famiglia si riunisce, occorrono molte mani: chi prepara e stende la pasta, chi si occupa di posizionare il ripieno e chi è addetto alla chiusura, generalmente chi ha le dita più sottili. E’ un vero momento di festa e di condivisione che riunisce generazioni di donne e bambini e che consente di prepararne in grandi quantità.

Quanti ricordi di giornate a preparare i cappelletti in famiglia! Mia madreera addetta alla preparazione e stesa della sfoglia, mia sorella al taglio dei cerchietti e io e mia nonna riempivamo la sfoglia e poi chiudevamo…io davo la forma del cappelletto, lei, molto più artistica, lo chiudeva al contrario e schiacciava i bordi e mia madre la prendeva in giro dicendole “Hai fatto il sombrero, non il cappelletto!”.

Bei ricordi di tempi andati…ora mia nonna non c’è più, mia mamma ha un sacco di acciacchi e io per me e mia sorella organizzarci con i bimbi non è facile. E allora non mi è rimasto che passare questa tradizione ai miei figli che, tra un cappelletto mangiato e una gara a chi lo chiude prima, hanno trascorso molto tempo in cucina con me. Buon natale

 

Ricetta per 20 persone (circa 500 cappelletti)

400 g di campanello di vitello (o altro taglio magro)

200 g di pollo/tacchino

200 g di mortadella (in un’unica fetta spessa)

Un pezzo di grasso di prosciutto

Sedano, carota, cipolla, sale, olio EVO

150 g di parmigiano

½ bicchiere di vino bianco

9 uova

600 g di semola

300 g di farina bianca

Procedimento

Iniziamo dal ripieno: laviamo e tagliamo a pezzi grossi il sedano, la carota e la cipolla e mettiamoli a soffriggere con poco olio in una pentola. Mettiamo a cuocere i pezzi di carne tagliati grossolanamente e il grasso di prosciutto intero (deve solo dare sapore). Quando la carne sarà rosolita da tutti i lati, sfumiamo con il vino, saliamo, pepiamo e copriamo con un coperchio. Lasciamo cuocere a fiamma bassa fino a che il liquido si sarà ridotto completamente e lasciamo raffreddare.

Per la sfoglia prendiamo un recipiente e uniamo le farine con un bel pizzico di sale, facciamo un buco al centro e ci rompiamo le uova. Iniziamo ad incorporare la farina alle uova fino ad ottenere un impasto morbido che lasceremo riposare coperto da pellicola per almeno 30 minuti.

Nel frattempo prepariamo il ripieno: prendiamo la carne (tranne il grasso del prosciutto) e passiamolo al tritacarne o in un mixer, al composto così ottenuto uniamo il parmigiano.

Tiriamo la sfoglia, prendiamo l’impasto poco per volta, avendo cura di ricoprire il restante per non farlo asciugare, e stendiamolo con il mattarello o con la macchinetta per la pasta, fino ad ottenere una sfoglia sottile. Ricaviamo dei dischetti dalla sfoglia e poniamo al centro di ognuno una pallina di ripieno. E’ il momento di chiudere i cappelletti: pieghiamo a metà il disco di sfoglia e pigiamo per bene per sigillare, alziamo la parte a semicerchio e uniamo i due estremi.

I cappelletti sono pronti, ora potete gustarli cotti in un buon brodo di carne insieme a tutta la vostra famiglia.

Buon Natale

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.